Psicoterapia di coppia

Il rapporto di coppia è un sistema dinamico, che tende a cambiare e ad evolvere nel tempo, poiché i sentimenti che legano due individui sono in continuo mutamento.

La formazione della coppia implica l’incontro di due mondi differenti che, pur essendo attratti l’uno dall’altro, debbono necessariamente confrontarsi con le reciproche diversità, andando costantemente alla ricerca di un punto di equilibrio, che consenta loro di ruotare il più possibile in sintonia.

Questo lavoro di mediazione delle differenze può risultare, in alcune fasi del ciclo di vita, assai difficile se non addirittura impossibile: conflitti e incomprensioni durante la nuova convivenza, la nascita di un figlio, i compiti educativi verso i figli, la loro crescita e il distacco dai genitori, un lutto, una grave malattia di un familiare, il pensionamento o gravi problematiche lavorative o economiche sono soltanto alcuni dei fattori che possono determinare unacrisi una coppia.

Ci sono coppie che vanno in crisi  all’inizio della loro unione, altre dopo la nascita dei figli o quando i figli se ne vanno di casa, altre ancora quando un evento imprevisto scuote fortemente l’equilibrio raggiunto.

Spesso inoltre, con il passare del tempo, l’idealizzazione del partner lascia spazio ad una percezione più realistica dell’altro e si iniziano a vederne non soltanto i pregi ma anche i difetti. Il fatto di vivere insieme nella quotidianità e/o l’impatto con le difficoltà della vita,possono comportare in alcuni casi una delusione, più o meno grande, delle aspettative riposte sino a quel momento nel partner; possono dunque sorgere dei dubbi sull’opportunità di portare avanti un rapporto che si è rivelato essere molto diverso da come lo si era immaginato.

Tutte le coppie possono incontrare, in momenti diversi della loro vita, alcune difficoltà, conflitti o tensioni che, il più delle volte, riescono ad essere superate autonomamente, grazie alle risorse che caratterizzano la coppiastessa e/o i suoi componenti.

Quando peròle difficoltà non riescono ad essere affrontate e risolte efficacemente in autonomia, o addirittura nemmeno esplicitate, la coppia può decidere di rivolgersi ad un terapeuta di coppia, per evitare che i problemi vengano trascinati nel tempo, aggravando ulteriormente la crisi e determinando una situazione molto difficile da gestire.

La crisi all’interno della coppia può infatti suscitare una profonda sensazione di incertezza, ansietà, precarietà, sofferenza. A seconda dei casi, la coppia può esprimere il disagioche sperimenta in vari modi:attraverso una conflittualitàpiù o meno forteed esplicita, mediante sintomi o disagi personalida parte di uno o di entrambi ipartners,oppure con la comparsa di difficoltà sessuali.In alcuni casi, se la coppia è in crisi,i figli possonoessere essi stessi portatori di un problemache, suonando come un “campanello d’allarme”, segnala la sofferenza dell’intero nucleo familiare.

La psicoterapia di coppia è un intervento di sostegno alla coppia che sta attraversando un momento di crisi, sofferenza o mancanza di comunicazione,volto a ad aiutare quest’ultima a definire il proprio disagio, esplicitando le intense emozioni in gioco ed acquisendo via via consapevolezza dellecomplesse dinamiche in atto.

All’interno di uno spazio protetto e inpresenza del terapeutache, oltre a mettere in risalto alcune dinamiche di funzionamento peculiari di ogni singola coppia,ha il compito di facilitare la comunicazione fra i partners, l’attenzione viene pertanto focalizzata sulla relazione fra loro e sui cambiamenti che possono essere ad essa apportati.

L’obiettivo è aiutare le coppie, etero o omosessuali, ad individuare ed affrontare i propri problemi attingendo alle risorse già presenti ma non ancora utilizzate, oppure ad arrivare alla decisione di separarsi, dopo aver valutato attentamente la scelta e con una maggiore consapevolezza riguardo a ciò che non ha funzionato nel rapporto con l’altro.